domenica 18 marzo 2012

Torta "Il Pescatore" - Auguri Papà!



Buonasera! Ho sfacchinato due giorni ma la torta che vi presento è piaciuta tantissimo alla persona per cui è stata pensata, mio padre, quindi posso ritenermi pienamente soddisfatta. Si tratta di un Pan di Spagna farcito con Mousse al Cioccolato e Mascarpone, bagnato al Maraschino e decorato con Pasta di Zucchero e Royal Icing.

Mio padre ama pescare. Di tanto in tanto, quando guardiamo trasmissioni Geo & Geo, capita che facciano vedere atolli sperduti in pescosissimi mari caraibici oppure fredde cascate in cui i salmoni sguazzano allegri. In tutti questi casi mio padre ci ricorda che per farlo felice gli basterebbe starsene li, in panciolle, con una canna da pesca tra le mani.
Ho voluto in parte realizzare questo suo desiderio, ricreando un pescosissimo laghetto, con tanto di praticello dietro le spalle, e munendolo non solo di canna da pesca ma persino di una solida barchetta, battezzata in suo onore.
Finalmente sono riuscita a ricoprire la torta senza intoppi, e ad ottenerla alta proprio come la volevo io! Un miracolo. La barchetta ha un'anima in cartoncino, mentre per il busto della figurina di mio padre ho usato una pallina di carta stagnola. Ho usato uno stampo in legno per le venature, e poi pennellato con tocchi di marrone più scuro, ricreando la forma delle assi. Intorno alla barca ho realizzato delle increspature in ghiaccia reale bianca e blu, per dare l'idea delle onde.




Un primio piano di mio padre. Le guance non erano cosi rosse, ma sfortunatamente il frigo ha fatto condensa rendendo le guance estremamente rubiconde. Mio padre ha commentato dicendo che evidentemente i pesci erano talmente tanti da averlo reso paonazzo dalla fatica! Si vede che è la prima volta che realizzo una figura 3d, eh? La canna è uno spiedino di legno spezzato a metà, con tanto di filo, mulinello ed esca.




Qui invece si vede il praticello in ghiaccia verde con fiorellini colorati in pasta di zucchero sulla superficie. Per realizzarlo ho utilizzato l'apposito bocchettone della Wilton che ricrea tanti piccoli "fili" proprio come fossero ciuffi d'erba.



Vi lascio con la foto del mio "pesciolino" preferito. In totale erano sei, tutti di colori differenti, disposti lungo i bordi e realizzati  a mano in pasta di zucchero, dipinti  poi con colori in polvere. Accanto ad ogni pesciolino ho poi disposto dei sassolini in pasta di zucchero dipinta, per ricreare il fondale, alghe e bollicine d'aria, quest'ultime in ghiaccia reale.

Ne approfitto per fare gli auguri a tutti i papà del mondo in anticipo, e spero che domani le figlie (ed i figli) si ricordino di omaggiare questi sant'uomin...ehm..volevo dire...padri che ci sopportano, sostengono, amano anche solo con un gesto piccino picciò.

- Noemi -

6 commenti:

  1. E' bellissima! Brava Noemi!

    RispondiElimina
  2. è una torta bellissima, lo sapevo che ti sarebbe venuta così bella! :) è eccezionale, complimenti!

    RispondiElimina
  3. e ci credo la fatica per questa torta stupenda! ma ne è valsa davvero la pena! è uno spettacolo!

    RispondiElimina
  4. Wow Noemi, è bellissima e sarà buonissimaaa :O
    Auguri a tutti i Papiiii :)

    RispondiElimina
  5. ma hai fatto un capolavoro...anche al mio papà piace pescare ma mi sa che per fargli una torta così tocca andare in pasticceria....baci Rosy

    RispondiElimina

Le tue opinioni sono preziose! Per cui ti ringrazio per il commento che vorrai lasciare, ti risponderò pubblicamente o via mail il prima possibile.