domenica 25 novembre 2012

Il Dolce della Domenica: Crostata "Biscotti & Mele" - Più Dolci



Crostata, una volta tanto.Non ho un buon rapporto con la frolla, diciamo pure che non è una delle mie basi preferite ma...mi intrigava il ripieno di questa ricetta. Biscotti sbriciolati, confettura di pesche, mele cotte nel liquore. Ok, diciamocelo, intrigherebbe chiunque e penso possa tranquillamente essere considerata come "comfort food" in particolare se la servite appena appena tiepida. Non è farina del mio sacco, la ricetta è presa dal mensile Più Dolci, non so precisamente quale numero giacchè ho trovato la pagina staccata all'interno del "cassetto dei dolci". Essì,  ho comprato talmente tante riviste, negli ultimi mesi, che un intero cassetto della libreria è stato dedicato a raccogliere tutto lo scibile umano sul tema in mio possesso...la cosa preoccupante è che presto mi occorrerà un altro cassetto. Per la gioia di mia madre che, ogni qualvolta mi vede ritornare a casa con le braccia colme di riviste, dispense, libricini alza gli occhi al cielo e bisbiglia "Dio, ancora. Non è possibile!!!"
A suo parere ho già acquistato talmente tanto da poter avere idee sui dessert da qui ai prossimi vent'anni... secondo me, invece, la conoscenza non dovrebbe conoscere limiti. Cassetti permettendo.

Ingredienti


  • 500 gr di pasta frolla
  • 500 gr di mele
  • 15 gr di liquore all'arancia (che io non avevo, ed ho utilizzato il rhum)
  • 25 gr di confettura di pesche
  • 80 gr di mandorle tritate
  • 130 gr di zucchero
  • 80 gr di burro sciolto
  • 80 gr di uova pesate sgusciate
  • 30 gr di biscotti secchi sbriciolati


Preparazione





Sbucciate le mele, tagliatele a fettine e mettetele a cuocere per circa un quarto d'ora in una padella antiaderente con 50 gr di zucchero. Sfumate con il liquore, togliete dal fuoco e lasciate intiepidire. Le mele devono diventare morbide, ma non troppo sfatte. Chi ama la cannela può aggiungerne mezza punta di cucchiano, giusto per aromatizzare.


Rivestite uno stampo a cerniera, imburrato e infarinato, con la pasta frolla ricavando un bordo di circa un centimetro. Se non possedete uno stampo a cerniera vi consiglio di utilizzare della carta forno e di lasciar sporgere fuori dalla teglia qualche centimetro di carta. In questo mondo, quando andrete a togliere il dolce dallo stampo a cottura ultimata, potrete aiutarvi con la carta senza timore di romperlo. Bucherellate il fondo e  spalmatevi sopra la marmellata (io, a dispetto dei 25 grammi indicati, mi son lasciata prendere la mano ed ho abbondato). Spargete le briciole di biscotto ed infine le mele, scolandole dal liquido di cottura eventualmente rimasto.


Sbattiamo assieme, in una ciotola, le uova sgusciate, lo zucchero restante, le mandorle ed il burro fuso tiepido fino ad ottenere un composto cremoso che verseremo sopra le mele in modo da ricoprirle omogeneamente. Cuociamo a 180° forno statico per 30 minuti dopodichè cuociamo altri 10 minuti con calore solo dal basso. 



Tutto sommato non è neppure troppo laboriosa da realizzare, basta organizzarmi a monte in caso si abbia poco tempo a disposizione cuocendo le mele e preparando la frolla il giorno prima. E comunque...è deliziosa anche fredda!

A presto e Buona Domenica

- Noemi -

4 commenti:

  1. Gnam!complimenti,sempre goloso il tuo blog! :-p.
    Ti aspetto nel mio..a prestoooo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, passo a trovarti volentieri! :)

      Elimina
  2. Un dolce dall'aspetto meraviglioso, e il sapore che rimanda alle torte di una volta, un po' rustiche ma sincere...le migliori in assoluto, almeno secondo me, perciò complimenti di tutto cuore per la bella ricetta e per il blog!

    RispondiElimina

Le tue opinioni sono preziose! Per cui ti ringrazio per il commento che vorrai lasciare, ti risponderò pubblicamente o via mail il prima possibile.